Ufficio Rating Legalità

5/5

Che cos'è il rating di legalità?

 Il Rating di Legalità è un indicatore sintetico del rispetto di “elevati standard di legalità” da parte delle imprese che ne abbiano fatto richiesta. Tutte le aziende che conseguono il rating di legalità possono fruire di una serie di vantaggi con la conseguenza di ricadute positive che l’attribuzione del rating, quale riconoscimento pubblico della presenza di determinati requisiti che l’impresa soddisfa certi requisiti, ha sulla reputazione dell’impresa stessa. Il rating è un riconoscimento ufficiale del valore etico dell’impresa, i cui effetti vanno a supportare l’immagine della Società determinando quei benefici di preferenza e di motivata scelta di mercato. Esso comporta una serie di facilitazioni previste in sede di concessioni di finanziamenti da parte delle pubbliche amministrazioni ex art. 7, comma 1, d.lgs. n. 123/1998.

 Ulteriore vantaggio è costituito dal fatto che le banche tengono conto del Rating attribuito all’impresa nel processo di istruttoria per la concessione di finanziamenti, dove l’attribuzione del rating viene valorizzata ai fini di una riduzione dei tempi e dei costi e, in certe circostanze, della determinazione delle condizioni economiche di erogazione.

A cosa serve?

Compito dell’Ufficio Legale Rating è quello di supportare e accompagnare l’Impresa in questo “percorso ad ostacoli”, mirando a facilitare il compito dei propri Amministratori e soprattutto riducendo i tempi  e i costi che l’impresa si trova a dover affrontare.

 L’ufficio Legale di Rating, ha presentato un proprio Protocollo di Legalità ed un proprio Codice Etico per conto di ANPIT; ha istituito all’interno del suo organico una Commissione di Legalità composta da professionisti capaci di dare concreto sostegno alle aziende che intenderanno aderire al protocollo, anche mediante l’individuazione di una lista di servizi ritenuti “sensibili” ed ai quali va rivolta una maggiore attenzione. Il responsabile dell’Ufficio di rating ed i Consulenti Ispettivi, facenti parte della costituita Commissione di Legalità, hanno sviluppato negli anni le competenze giuridiche, organizzative, gestionali e di analisi del rischio tali da analizzare ed implementare in modo univoco e corretto tutta la documentazione necessaria alla realizzazione e al raggiungimento del livello di Rating  necessario.

Come opera?

L’esperienza maturata negli anni, sia in ambito pubblico che privato, assistendo le imprese e gli enti nell’ottenimento, rinnovo e aumento del Rating di Legalità, ha portato questo team ad implementare la strategia della programmazione come punto di partenza per ottenere i massimi livelli di Rating.

  1. Punto primo: Capire quali strumenti hai già all’interno l’impresa; strumenti che possono corrispondere a quei requisiti premiali indicati dall’AGCM nel Formulario.
  1. Punto secondo: realizzare quali e quanti strumenti mancano alla tua impresa. Questa scelta deriva da molteplici fattori, tra i quali l’urgenza con cui si vuol ottenere il rating ai massimi livelli; il settore in cui si opera (macro-contesto); le dinamiche e le esigenze aziendali (micro-contesto); il rapporto tempi-risorse da impiegare.
  1. Punto terzo: comprendere quali strumenti realizzare e attuare.

Compito di questo ufficio è, quindi, accompagnare l’azienda in questo iter, mediante l’ottenimento di un “riconoscimento” misurato in “Stellette”, indicativo del rispetto della Legalità da parte delle imprese che ne abbiano fatto richiesta e, più in generale, del grado di attenzione riposto nella corretta gestione del proprio businnes.

Contatti

Responsabile Ufficio: Avv. Raffaella Chianese

Cell . 3389502822
mail: ratinglegalita@anpit.it
pec: anpitufficiorating@legalmail.it